Merendine e bibite gassate vietate a scuola

Gli assessori all’agricoltura delle Regioni italiane mettono al bando, in tutti i locali all’aperto, le macchinette con alimenti e bevande ricche di zuccheri, grassi e caffeina

Considerato che sono dannose per la salute, e soprattutto per quella dei giovani, saranno vietate le macchinette che distribuiscono alimenti e bevande ricche di zucchero nei locali pubblici, come appunto la scuola dove gli studenti ne fanno uso e forse anche abuso.
Starebbe per arrivare un protocollo d’intesa firmato dai 20 assessori regionali all’agricoltura che blocca la somministrazione ai minorenni di cibi spazzatura attraverso macchinette erogatrici, in tutti i locali all’aperto. A darne notizia è la Coldiretti.
Nel protocollo, come riporta Coldiretti, si legge che “è vietata la distribuzione ai minori, mediante distributori automatici e in ogni luogo aperto al pubblico di alimenti e bevande sconsigliati ovvero contenenti un elevato apporto totale di lipidi per porzione, grassi trans, oli vegetali, zuccheri semplici aggiunti, prodotti ad alto contenuto di sodio, nitriti e/o nitrati utilizzati come additivi, aggiunta di zuccheri semplici e dolcificanti, elevato contenuto di teina, caffeina e similari”.

IMG_2341.JPG

Annunci