Come prevenire le smagliature a tavola

smagliature_420x470-300x336[1]In un programma di prevenzione delle smagliature è molto naturale che l’alimentazione giochi un ruolo essenziale.

In questo contesto è bene far attenzione a ciò che si mangia, evitando tutti i cibi che intossicano il nostro organismo e privilegiando quelli che invece lo nutrono, lo idratano e inibiscono l’azione dei radicali liberi. Stiamo parlando di frutta e verdura naturalmente, ma anche di cereali integrali e liquidi.

Ricordiamo che le smagliature sono simili a delle cicatrici che si formano sulla pelle. Possono essere rossastre o biancastre, in base a quanto sono datate. È essenziale concentrarsi soprattutto sulla prevenzione, perché, soprattutto se molto vecchie, le smagliature sono un danno all’epidermide difficile da eliminare senza ricorrere alla chirurgia estetica. L’unica cosa che si può fare, coi rimedi naturali, è renderle meno evidenti.

In un contesto del genere è facile capire come l’alimentazione giochi un ruolo essenziale.

A tal proposito, sono utilissime alcune vitamine essenziali:

  • vitamina C: contenuta in agrumi, kiwi, broccoli, cavolfiori e peperoni;
  • vitamina E: contenuta negli oli vegetali, nei cereali integrali, delle verdure a foglia verde e nei frutti di color arancio;
  • vitamina A: contenuta nelle carote, nei pomodori, nelle albicocche, nelle pesche.

E ancoraintegratori-vitaminici[1]

  • selenio: contenuto nelle acciughe, nei cereali integrali, nelle nocciole;
  • magnesio: presente nei germi di grano, nelle verdure a foglie versi, delle mandorle, nei semi oleosi;
  • zinco: contenuto nei frutti di mare, nei germi di grano, negli arachidi;
  • silicio: il silicio è necessario per l’attività degli enzimi richiesti per la sintesi del collagene. Si trova essenzialmente nelle patate e in alcuni tipi di alghe.

Ecco ora un piccolo elenco di alcune abitudini alimentari da rispettare per prevenire l’insorgenza delle smagliature:

  1. bere molta acqua: almeno 2 litri al giorno;
  2. prediligere il consumo di cereali integrali, sottoforma anche di pasta e pane;
  3. consumare frutta e verdura preferibilmente cruda;
  4. consumare frutta secca, alternando tra mandorle, noci, nocciole e arachidi;
  5. diminuire il consumo di carne;
  6. eliminare o ridurre al minimo le fritture e i cibi confezionati che invecchiano la pelle;
  7. evitare i grassi vegetali idrogenati;
  8. eliminare le bevande gassate o alcoliche.

Infine, va ricordata una regola essenziale: evitare di sottoporsi a diete drastiche. Diete azzardate o troppo veloci privano il nostro organismo dei costituenti essenziali a mantenere elastica la pelle, come la lisina e gli aminoacidi. Anche praticare una costante attività fisica è molto importante.

aromi_spezie[1]

Fonte: AmbienteBio

Annunci