Col cavolo si può

20121213-130400.jpg

Un abbondante consumo di crucifere (cruciferous vegetable CV) è risultato inversamente associato con il rischio di cancro al colon-retto (CRC).

Questo è quanto affermano alcuni ricercatori cinesi che hanno condotto uno studio osservazionale elaborando i dati dagli studi prospettici più rilevanti identificati in MEDLINE dei quali si considerava il rischio relativo (RR) di CRC.

Sono stati così selezionati 24 studi caso-controllo e 11 studi prospettici sui quali è stata condotta una metanalisi. Si è così, in sintesi, dimostrato che, considerando il pool dei dati di tutti gli studi, l’assunzione di CV era inversamente correlata al rischio di CRC.

E nello specifico, considerando solo il consumo di cavoli e broccoli, si ottenevano risultati simili. Una tendenza simile è stata dimostrata anche separando gli studi osservazionali uno per uno. Inoltre, una significativa associazione inversa è stata rilevata anche considerando le sedi secondarie del CRC.

Fonte: la nutrizione
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23211939 Ann Oncol. 2012 Dec 4. [Epub ahead of print] Cruciferous vegetables intake and the risk of colorectal cancer: a meta-analysis of observational studies.

Annunci