Arriva il freddo: ecco la dieta antigelo

20121205-131858.jpg

Contro l’ondata di freddo e gelo, arriva la dieta antigelo contro i malanni. A presentarla è la Coldiretti che sottolinea come un valido aiuto per difendersi dalla basse temperature può venire da una giusta alimentazione.

Come spiega l’associazione, l’apporto di vitamine e altre sostanze antiossidanti e ricca di alimenti energetici e nutrienti, in grado di dare il giusto apporto di fibre, ferro, sali minerali rafforza infatti le difese immunitarie dal rischio d`insorgenza dell’influenza e raffreddamento.

Le vitamine più utili in questo senso sono:
– la vitamina C, dalle proprietantiossidanti e toccasana per il sistema immunitario, presente soprattutto nella frutta fresca di stagione, come i nostri agrumi (arance, clementine, etc.) e i kiwi;
– la vitamina A, presente in numerose verdure di stagione, oltretutto ricche anch’esse di vitamina C e sali minerali, come spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti;
– la vitamina B, che coadiuva l’organismo nel trasformare il cibo in energia, e si trova soprattutto in cereali integrali, avena, carne rossa, verdure a foglia verde (cavolfiori, broccoli, spinaci), tuorlo d’uovo e ceci;
– la vitamina D, ottimo sostegno per il sistema immunitario e per l’umore, che d’inverno, a causa della diminuita luce solare, e’ bene assumere tramite i cibi che maggiormente la contengono, come pesce, fegato, latte e uova;
– la vitamina E contenuta in frutta secca e olio extra vergine di oliva.

Dotati di un significativo potere antibatterico sono poi aglio e cipolla, in particolare se ingeriti crudi.

“La dieta invernale – spiega la Coldiretti – deve apportare calore, energia e nutrimento, unendo e bilanciando gusto e salubrità”.

In tal senso un alimento molto utile è il miele, ottimo dolcificante, soprattutto a colazione, insieme al latte.

Fondamentali sono poi i legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche): oltre ad apportare energia contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l`organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalita’ intestinali. I legumi inoltre contengono lecitina, fonte di fosforo ed immunizzante per le infezioni batteriche; inoltre sono ingredienti basilari per molti cibi tradizionalmente associati alla stagione, e assai gustosi, come zuppe e minestroni, insieme a cereali come il riso, l’orzo o il farro.

Questi cereali – insieme ad altri come il miglio e la segale, meglio se integrali – sono fonte dei carboidrati complessi necessari a dare energia e calore. Non vanno dimenticate le proteine, tramite la giusta porzione sia di pesce che di carne bianca e rossa. Sarebbe opportuno – conclude la Coldiretti – consumare tali cibi ancora freschi, soprattutto frutta e verdura, e il più vicino possibile al luogo di produzione, di modo da sfruttarne appieno le proprietà senza che vengano disperse o intaccate.

Fonte: informasalus.it

Annunci