Idee per un sano spuntino sul lavoro

Cosa mangiare durante la pausa pranzo a lavoro, è un pò l’interrogativo di chiunque, quotidianamente, deve utilizzare quel poco tempo a disposizione per ristorarsi, in attesa di riprendere i propri compiti. 

Un panino di corsa al bar ed un salto veloce in rosticceria sono le scelte predilette, dettate dai ritmi incalzanti del rientro alla propria occupazione.Cibi confezionati, spesso di scarsa qualità e varietà, pieni di grassi e zuccheri, consumati per abitudine.

Eppure sarebbe possibile mangiare in modo sano grazie a piccoli accorgimenti, ad esempio portando da casa facili e veloci piatti pronti. Se l’ufficio dispone di un microonde, riscaldare della pasta o del riso avanzati dalla cena del giorno prima che, associati ad una razione di verdura e ad un frutto, sono in grado di apportare la giusta dose di energia per riprendere al meglio l’attività.

Oppure, con un mini mixer ad immersione, preparare un sano frappè di frutta e yogurt. In mancanza di una cucina a disposizione in ufficio, comunque, anche un panino può essere una valida alternativa, purchè sano ed equilibrato a livello nutrizionale. Da evitare dunque i ripieni a base di salse varie, bensì preferire verdure alla griglia, insalata e pomodoro, uova sode, tonno e pollo, o la classica insalata caprese.

Importante è anche la scelta della tipologia di pane. No a focacce condite, si a pane integrale o di segale, che sono un valido aiuto contro il colesterolo, assieme a snack a base di noci, nocciole e mandorle.

Sostituire i comuni spuntini a base di dolci e cioccolato con dello yogurt o del formaggio fresco, accompagnati da un frutto di stagione, sarebbe un’altra ottima abitudine da adottare. Insomma, anche a lavoro, occhio a quello che mettiamo nel piatto. Un maggiore rendimento e un più altaconcentrazione, passano anche dalla tavola!

Annunci